Uso corretto di PIUTTOSTO CHE

Piuttosto che si usa correttamente per introdurre proposizioni avversative con il significato di invece di o anziché in cui esprime una preferenza del parlante:

Preferisco leggere piuttosto che guardare la tv.
Piuttosto che parlare, si chiuse in sé.
Farei qualunque cosa piuttosto che restare a casa tutta la sera.

Uso di 'piuttosto che'

Vediamo gli usi sbagliati di PIUTTOSTO CHE:



Plurali delle parole terminanti in –CIA o –GIA

Le parole che terminano in –CIA o –GIA, al plurale vogliono la i (-CIE e –GIE) se quell’ultima sillaba è preceduta da una vocale: per esempio, camicie, farmacie, bugie.
Invece se prima di quell’ultima sillaba c’è una consonante, allora si scrivono senza i (-CE e –GE): per esempio, facce, frecce, province, spiagge.

Parole terminanti in -CIA e -GIA



Perfeziona il tuo italiano!

UN PO’ si scrive con l’apostrofo!

Un po’ si scrive con l’apostrofo (e non con l’accento) perché si ha il troncamento di poco.

Il troncamento (o apocope) è la soppressione di una vocale, di una consonante o di una sillaba alla fine di una parola

UN PO' si scrive con l'apostrofo





Perfeziona il tuo italiano!

Modi di dire col verbo “dare”

Ecco alcuni modi di dire italiani col verbo dare.

Dare adito a qualcosa
Provocare, destare.

Dare agio
Offrire l’opportunità.

Dare ascolto a qualcuno.
Seguirne i consigli.

Dare alla luce
Far nascere.

Dare a vedere
Fare apparire, far sembrare.

Dare conto
Render ragione, riferire.

Dare coraggio
Animare, incitare a fare, incoraggiare.

Dare da fare
Dare qualcosa da compiere.

Dare da pensare
Preoccupare.

Dare esca al fuoco
Peggiorare una situazione già difficile.

Dare fiato alle trombe
Diffondere una notizia con clamore.

Dare fondo a qualcosa
Ripulire, esaurire, consumare.

Dare fuori di cervello
Impazzire.

Dare i numeri
Parlare in modo strampalato, far discorsi sconclusionati, essere matto.

Dare l’anima per qualcosa
Impegnarsi al massimo, dare tutto sé stesso.

Dare l’anima al diavolo
Essere disposto a tutto per ottenere qualcosa.

Dare la parola a qualcuno
Farlo parlare.

Dare l’idea di qualcosa
Suscitare un’impressione.

Dare luogo a qualcosa
Provocarne la nascita.

Dare man forte
Venire in aiuto, aiutare, sostenere.

Dare modo
Concedere, consentire.

Dare nell’occhio
Farsi notare.

Dare occasione
Offrire il destro, lo spunto.

Dare ragione
Giustificare, discolpare

Dare retta a qualcuno
Prestargli ascolto.

Dare spago
Assecondare qualcuno, incoraggiarlo a fare o a dire quello che desidera per trarne un proprio successivo vantaggio.

Dare strada
Lasciar passare.

Dare tempo al tempo
Attendere pazientemente.

Dare torto
Contrastare, accusare.

Dare una mano
Aiutare qualcuno.

Dare una spinta
Raccomandare presso qualcuno.

Dare un occhio della testa
Pagare un prezzo molto elevato.

Dare via
Cedere qualcosa vendendolo o regalandolo.

Darci dentro
metterci energia

Darla a bere
Far credere.

Darla vinta
Dare ragione a qualcuno, spec. in seguito a una discussione.

Darle di santa ragione
Picchiare.

Darsela a gambe
Scappare.

Darsi da fare
Affaccendarsi.

Darsi pensiero
Preoccuparsi.

 

Ne conoscete altri? Siete già iscritti al nostro gruppo di Facebook “Impara la lingua italiana”?

Questo sito usa i cookie, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti consenso a tale uso dei cookie.