Modi di dire col verbo “rompere”

Alcuni modi di dire italiani col verbo “rompere”:

 

rompere l’anima
Infastidire, disturbare, seccare; privare della tranquillità che deriva da un animo sereno.

rompere il ghiaccio
Vincere l’imbarazzo, l’esitazione e la freddezza iniziali in un nuovo rapporto interpersonale acquistando confidenza.

rompere l’incanto
Interrompere uno stato di felicità o d’emozione fantastica riportando alla realtà, come rompendo un incantesimo.

rompere gli indugi
Passare all’azione, ponendo fine a ogni incertezza.

rompere il muso
Percuotere, picchiare violentemente qualcuno, come se gli si volessero rompere le ossa del volto. Usato più che altro come minaccia.

rompere le ossa
Rompere la testa

rompere il passo
Perdere il ritmo di un’azione o non riuscire ad adeguarsi a quello degli altri.

rompere i ponti
Non avere più rapporti con qualcuno.

rompere i ranghi
Sciogliere lo schieramento.

rompere le righe (o le file)
Sfuggire al controllo, rifiutare di riconoscere un’autorità o simili. Anche sbandarsi, muoversi o agire disordinatamente, senza coordinamento, per mancanza di una precisa direzione.

rompere le scatole (o le tasche)
Infastidire pesantemente, scocciare.

rompere la schiena
Affaticare moltissimo, fiaccare.

rompere i timpani
Assordare qualcuno con rumori forti.

rompere le uova nel paniere
Sconvolgere i piani, i progetti di qualcuno.

voler la frittata senza rompere le uova
Pretendere un vantaggio o un beneficio senza pagarne il prezzo. Usato principalmente per persone avide che cercano di avere tutto gratis.

chi rompe paga e i cocci sono suoi (proverbio)
Chi ha commesso un errore ne subisce le conseguenze.

 

Perfeziona il tuo italiano con www.impariamoitaliano.com!

Questo sito usa i cookie, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti consenso a tale uso dei cookie.