Uso corretto di PIUTTOSTO CHE

Piuttosto che si usa correttamente per introdurre proposizioni avversative con il significato di invece di o anziché in cui esprime una preferenza del parlante:

Preferisco leggere piuttosto che guardare la tv.
Piuttosto che parlare, si chiuse in sé.
Farei qualunque cosa piuttosto che restare a casa tutta la sera.

Uso di 'piuttosto che'

Vediamo gli usi sbagliati di PIUTTOSTO CHE:



Plurali delle parole terminanti in –CIA o –GIA

Le parole che terminano in –CIA o –GIA, al plurale vogliono la i (-CIE e –GIE) se quell’ultima sillaba è preceduta da una vocale: per esempio, camicie, farmacie, bugie.
Invece se prima di quell’ultima sillaba c’è una consonante, allora si scrivono senza i (-CE e –GE): per esempio, facce, frecce, province, spiagge.

Parole terminanti in -CIA e -GIA



Perfeziona il tuo italiano!

UN PO’ si scrive con l’apostrofo!

Un po’ si scrive con l’apostrofo (e non con l’accento) perché si ha il troncamento di poco.

Il troncamento (o apocope) è la soppressione di una vocale, di una consonante o di una sillaba alla fine di una parola

UN PO' si scrive con l'apostrofo





Perfeziona il tuo italiano!

Questo sito usa i cookie, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti consenso a tale uso dei cookie.